11/10/2013

PD ALLA RICERCA DEL SEGRETARIO PERFETTO

Il Partito Democratico è alla ricerca del suo segretario provinciale. Un ruolo, oggi, un po’ appannato, come il ruolo del partito. Ma di quale segretario o segretaria ha bisogno il Partito Democratico di Reggio Emilia? In un partito politico, organizzato per correnti, è difficile far prevalere il merito e la preparazione personale. E’ la forza delle correnti il fattore chiave. Le correnti, quando non smarriscono il senso del bene comune sono vettori di pluralismo, ma se il merito viene accantonato, allora diventa un fattore di crisi che può causare il declino dell’intera organizzazione.
L’esperienza ci consente di affermare che, a prescindere dai mandati politici, sono le persone a fare il ruolo, non il ruolo a fare le persone. Volete un esempio di ciò che intendo? Pensate a Papa Francesco e a Papa Benedetto XVI: ugualmente Papi, ma l’impatto delle loro personalità sui fedeli e sull’opinione pubblica sembra descrivere due istituzioni diverse. Ora perdonatemi la brusca discesa. Il Partito Democratico è il primo partito ed i suoi esponenti danno la cifra della qualità del personale politico a Reggio. I capi corrente o presunti tali che da settimane stanno svolgendo un gran lavoro sotto coperta, quale personalità stanno cercando? Una personalità forte e ad alto potenziale in grado di imporsi sulla scena politica, oppure stanno semplicemente tentando di far prevalere un nome che rappresenti la propria corrente o un punto d’equilibrio fra di esse? La questione non è indifferente perché è da questo snodo, che passa la possibilità di un rilancio della presenza del partito democratico nella società reggiana o la sua graduale emarginazione. Se l’obiettivo deve essere, come io credo, quello di rilanciare il ruolo del partito nella società reggiana, allora i requisiti del segretario “perfetto” sono chiari? C’è bisogno di un soggetto con una personalità spiccata e un curriculum robusto, cioè autorevole, che abbia fatto buoni studi e capisca la politica. Una persona dotata di una significativa esperienza di governo locale e che non sia, politicamente, debitrice di nessuno. Un segretario che ha un simile profilo è una figura che, certamente, coordina l’organizzazione e gli eventi tipici della vita di un partito, come le elezioni e il proselitismo, ma interviene, nel rispetto dei ruoli istituzionali, sui temi cruciali dell’attualità politica provinciale. Un soggetto, cioè, che, con la sua autorevolezza, è in grado di avviare una profonda azione di rinnovamento e di riavvicinare il partito ai cittadini. Se il congresso servirà per trovare questo tipo di segretario, varrà la pena di parteciparvi, diversamente sarà la riproduzione, in scala minore, della politica confusa e autoreferenziale che da anni sta danneggiando l’Italia.



AGGIUNGI COMMENTO

Nome
E-mail
Commento


© 2011 Dr. Claudio Ghiretti - Tutti i diritti sono riservatihelp :: credits