23/05/2013

MILANO EMERGENZA SICUREZZA URBANA

Pisapia: "Milano è più cattiva,
colpa dell'emergenza sociale"

Gli episodi di violenza urbana, si stanno moltiplicando. ieri era sotto i fari della cronaca nera Roma, oggi Milano, ma se c'è una correlazione fra la crisi economica, un immigrazione della criminalità anche da paesi extracomunitari e dall'est europa, allora questi episodi potrebbero verificarsi in ogni città.

Tuttavia, il Sindaco di Milano Giuliano Pisapia, chiama lo Statot e le forze locali ad operare e a collaborare e dice "Guai a speculare sull'odio. La sicurezza è una priorità, con Alfano siamo d'accordo, ed è giusto usare anche i militari"

"C'è un'emergenza sociale aggravata dalla crisi economica che incide sulla vita di tutti i cittadini. E inevitabilmente anche sulla sicurezza. Non possiamo accontentarci dei dati che a Milano fanno registrare una diminuzione dei reati in generale, ma anche un incremento di quelli predatori.". Lo afferma il sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, in un'intervista a Repubblica. "Io ho una convinzione. Non bisogna speculare sull'odio - rimarca il sindaco - Dopo i fatti gravissimi successi dobbiamo somministrare una medicina giusta. Risolvere i problemi, non aggravarli". Il riferimento è ai tre milanesi uccisi a picconate delle strade di Niguarda, innanzitutto, ma anche agli scontri davanti a Palazzo Marino dopo lo sgombero del centro sociale Zam (Zona autonoma Milano), che Pisapia stesso ha bollato come "inaccettabili".

Per il sindaco la medicina giusta "è quella a cui abbiamo pensato l'altro giorno in prefettura nel vertice con il ministro Angelino Alfano. Cose concrete: la centrale operativa unificata, il numero unico per qualsiasi necessità (lo avremo a breve), l'accordo con i Comuni limitrofi per il controllo del territorio anche in relazione all'Expo e al rischio infiltrazioni". "Le cose le stiamo facendo - spiega ancora Pisapia - C'è una grande cooperazione tra forze dell'ordine e polizia locale, i cui responsabili si ritrovano ogni 15 giorni. In altre città della Lombardia questo non c'è ancora. Come ha giustamente detto il governatore Roberto Maroni, che ha chiesto di estendere a tutta la Regione questo modo di procedere".

Tratto da Repubblica.it del 23 maggio 2013



AGGIUNGI COMMENTO

Nome
E-mail
Commento


© 2011 Dr. Claudio Ghiretti - Tutti i diritti sono riservatihelp :: credits